La vita bugiarda degli adulti

Ferrante Elena

E/O (2019)
19 €
 9788833571683

«Due anni prima di andarsene di casa mio padre disse a mia madre che ero molto brutta. La frase fu pronunciata sottovoce, nell'appartamento che, appena sposati, i miei genitori avevano acquistato al Rione Alto, in cima a San Giacomo dei Capri. Tutto - gli spazi di Napoli, la luce blu di un febbraio gelido, quelle parole - è rimasto fermo. Io invece sono scivolata via e continuo a scivolare anche adesso, dentro queste righe che vogliono darmi una storia mentre in effetti non sono niente, niente di mio, niente che sia davvero cominciato o sia davvero arrivato a compimento: solo un garbuglio che nessuno, nemmeno chi in questo momento sta scrivendo, sa se contiene il filo giusto di un racconto o è soltanto un dolore arruffato, senza redenzione».
@isabellaraggi
23 dicembre 2019
Letta finalmente anche quest’ultima fatica della Ferrante. Ho dato 3 stelle e mezzo perché non mi ha convinto del tutto, non lasciandomi quel senso di sconvolgimento interiore come l’Amica Geniale. Resta però un libro da non perdere, con un tratteggio dei personaggi eccezionale e una scrittura piacevolissima.
@isabellaraggi
23 dicembre 2019
Letta finalmente anche quest’ultima fatica della Ferrante. Che dire? La penna è quella che ci ha conquistato con l’Amica geniale, la scrittura quella che abbiamo imparato a conoscere e che sa scorrere veloce lasciando sempre un segno. Do 3 stelle e mezzo perché, pur avendo letto il libro con piacere, non mi ha lasciato quello sconvolgimento interiore che da un’autrice come lei mi aspetto.
@mary colombo
16 novembre 2019
Solo a me non piace la Ferrante? Anche se questo libro e diverso dagli altri proprio non mi piace.
@federicafanuli
21 gennaio 2020
No, non sei sola!
@mariateresadipalma
15 novembre 2019
Innegabile ancora una volta la straordinaria capacità narrativa. La storia è magneticamente attraente. Con questo libro potrebbe conquistare anche i lettori che non hanno osannato la quadrilogia precedente... come me. Se non si trattasse della Ferrante, questo sarebbe visto come un piccolo capolavoro.
@chiaralibraia
11 novembre 2019
La solita inquieta e magnifica Ferrante! Sa scavare con lucido disincanto nei legami familiari lasciando però al lettore non il gelo di un giudizio ma il calore di un'emozione. Wow!
@isabellaraggi
13 novembre 2019
mi pare di capire che non abbia deluso con questo libro tanto atteso. Io me lo sto tenendo per la calma delle vacanze di Natale